Cessione Del Quinto Compass

Cessione Del Quinto Compass

Stai pensando di fare richiesta di cessione del quinto Compass, ma non hai sufficienti informazioni sulla soluzione offerta dall’istituto? Ne parliamo insieme, passando al vaglio le caratteristiche principali del prestito Compass dedicato a lavoratori e pensionati.

Quali sono le tempistiche di erogazione? I requisiti richiesti? Quali documenti si devono presentare per la valutazione del prestito? Quali sono le modalità di richiesta della cessione del quinto? Si può estinguere anticipatamente? Oltre al quinto è possibile usufruire della delegazione di pagamento?

Si tratta indubbiamente di domande lecite, alle quali cercheremo di rispondere in maniera esaustiva di seguito per consentire a chiunque di passare al vaglio pro e contro della cessione del quinto Compass.

Cessione del quinto Compass in sintesi

Istituto di credito
Caratteristiche
Voto - Vantaggi
Preventivo
Cessione del quinto Compass
Scarica scheda di sintesi
  • Spese di istruttoria: No
  • Spese di incasso rata: No
  • Imposta di bollo:
  • Commissioni di intermediazione: No
  • Polizza assicurativa: A carico della finanziaria
  • Spese per ritardo nei pagamenti:
  • Indennizzo per rimborso anticipato:
Polizza assicurativa pagata dalla finanziaria

Per dipendenti e pensionati

Senza spese di intermediazione

Caratteristiche principali

Entriamo subito nel vivo dell’argomento, elencando brevemente le caratteristiche principali della cessione del quinto Compass, il prestito che sostiene dipendenti e pensionati nell’acquisto di beni e servizi.

  • Gruppo bancario: Compass Banca S.p.A
  • Costi connessi: Tassi di interesse/oneri fiscali
  • Rata: Fissa per tutto il periodo di rimborso
  • Tassi: TAN fisso
  • Durata: Da 24 mesi fino a un massimo di 120 mesi (10 anni)
  • A chi è rivolta: Dipendenti pubblici, statali e privati, pensionati

La cessione del quinto Compass è un finanziamento non finalizzato a tasso di interesse fisso. Il piano di ammortamento offerto alla clientela consente di pagare rate costanti per un periodo non superiore a 10 anni (120 mesi). Le rate, pagate mensilmente, vengono trattenute direttamente dalla pensione o dallo stipendio, per un massimo di un quinto (20%) dell’importo totale del relativo stipendio o pensione, al netto delle ritenute.

Il finanziamento, come sottolineato, è dedicato ai lavoratori dipendenti pubblici, statali o privati e ancora ai pensionati che possono usufruire dei tassi in convenzione INPS, ex INPDAD ed ex ENPALS. Non possono invece farne richiesta i lavoratori autonomi. Compass, con la cessione del quinto dipendenti e pensionati, mette a disposizione della clientela finanziamenti fino a 75.000 €. Una cifra certamente importante, in grado di far fronte a importanti progetti.

Inoltre, richiedendo una cessione del quinto Compass è possibile fare richiesta, prima che si concluda l’iter istruttorio del prestito, un prefinanziamento. Quest’ultimo, come risaputo, permette di usufruire di un anticipo dell’importo ottenuto con il finanziamento.

Documenti e requisiti

Vediamo adesso quali sono i documenti necessari per richiedere una cessione del quinto. Sono pochi e di facile reperibilità. Li elenchiamo di seguito:

1. Documento d’identità in corso di validità
2. Codice fiscale (Tessera Sanitaria)
3. Ultima busta paga (lavoratori dipendenti), cedolino della pensione o accredito della pensione in c/c (pensionati)
4. Certificazione Unica (ex CUD) per i lavoratori dipendenti.

E per quanto riguarda i requisiti richiesti? Nel dettaglio, in base alla categoria di appartenenza, sono i seguenti:

Dipendenti statali e pubblici

  • Assunzione con contratto a tempo indeterminato
  • Residenza in Italia
  • Età compresa tra 18 e 63 anni

Dipendenti di aziende private

  • Assunzione con contratto a tempo indeterminato
  • Residenza in Italia
  • Età compresa tra 18 e 63 anni
  • Assicurabilità della società per la quale lavorano

Pensionati

  • Età inferiore ai 79 anni al momento della richiesta di finanziamento
  • Età non superiore agli 85 anni alla scadenza del finanziamento
  • Pensione superiore a 507,42€ al netto della quota cedibile

Preventivo cessione del quinto Compass

Compass e cessione del quinto dipendenti e pensionati: come si richiede un preventivo all’istituto? Nulla di più semplice.

  • Scegliere una filiale Compass vicina alle proprie esigenze e compilare il form online inserendo Codice Fiscale e dati anagrafici, indispensabili per fissare un appuntamento.
  • Rivolgersi a una delle numerose agenzie autorizzate, identificate anche con il marchio Compass Quinto. Anche in questo caso, sul sito, è possibile scegliere l’agenzia autorizzata più vicina compilando il form online con Codice Fiscale e dati anagrafici, al fine di essere ricontattati.
  • Richiedere un preventivo online.

Per ottenere un preventivo online e il relativo calcolo della rata della cessione del quinto Compass basta inserire:

  • Professione
  • Data di nascita
  • Data di assunzione
  • Stipendio (o pensione) netto mensile
  • Importo della rata
  • Scegliere la soluzione migliore tra quelle elaborate dal sistema
  • Inviare la richiesta di preventivo.

Come si vede per ottenere una simulazione della cessione del quinto Compass basta inserire pochi dati e seguire un iter molto semplice.

Calcola la tua cessione del quinto!

Preventivo gratuito e senza impegno

Domande frequenti

Cosa vuol dire assicurabilità dell’azienda?

La cessione del quinto è un finanziamento che prevede l’intervento di 4 attori: cliente, finanziaria, azienda, assicurazione. Questo implica che, per ottenere il prestito (o la delegazione di pagamento), l’assicurazione deve verificare che l’azienda presso la quale lavora il cliente sia solida. Ovvero, sia in grado di procedere al pagamento delle rate, a mezzo erogazione dello stipendio al dipendente.

Non è un segreto, infatti, che ci sono aziende che sono considerate più rischiose di altre. Ad esempio, è possibile dire le aziende pubbliche rientrano tra quelle “sicure” perché garantite dalla presenza dello Stato.

Solvibilità e cessione del quinto

Che succede se il soggetto che vuole fare richiesta di cessione del quinto ha avuto problemi di solvibilità in passato? È possibile comunque farne richiesta, dal momento che per questo finanziamento non è necessario verificare se ci siano state segnalazioni negative in passato.

È opportuno sottolineare che, ogni richiesta viene comunque valutata da Compass al fine di verificare che il soggetto richiedente abbia tutti i requisiti necessari.

Cessione del quinto e altri finanziamenti

È possibile richiedere la cessione del quinto se c’è un altro finanziamento in corso? La risposta è sì, compatibilmente con la situazione debitoria esistente.

Rinnovo cessione del quinto Compass

È possibile richiedere il rinnovo del la cessione del quinto Compass? Anche in questo caso la risposta è sì. Basta estinguere il debito derivante dalla cessione del quinto in corso e stipularne una nuova. Per farlo è necessario però che siano passati almeno i 2/5 della durata originaria del vecchio finanziamento (circa il 40% del piano di ammortamento).

Vi sono eccezioni? Sì, per i finanziamenti che hanno una durata di 60 mesi. Questi ultimi possono essere estinti anticipatamente, anche se non sono finiti i 2/5 del piano di ammortamento:

  • Sottoscrivendo un nuovo finanziamento con durata di 120 mesi
  • E dev’essere la prima volta che si fa.

Il precedente finanziamento deve comunque essere estinto.

Sottoscrizioni obbligatorie

Secondo quanto previsto dalla legge, per ottenere il finanziamento è necessario sottoscrivere un’assicurazione sulla vita e rischio perdita lavoro. Compass ne risulta contraente e beneficiaria. L’istituto, inoltre, si fa carico del pagamento del relativo premio.

In caso di premorienza del soggetto, la compagnia assicurativa estingue il finanziamento nel rispetto delle condizioni di assicurazione sottoscritte.

Si ricorda inoltre che per richiedere la cessione del quinto Compass è necessario procedere con il vincolo sul Trattamento di Fine Rapporto. A garanzia del creditore, il vincolo posto sul TFR (corrispondente al debito residuo) consente all’istituto di rifarsi sul TFR maturato per rientrare del debito.

Questo implica che il lavoratore, per tutta la durata del prestito, non può richiedere un anticipo del TFR, ad eccezione della parte non soggetta a vincolo.

È possibile recedere dal contratto di credito?

Sì, entro 14 giorni di calendario dalla conclusione del contratto. Per farlo è necessario inviare una comunicazione scritta a Compass, prima del decorso dello scadere 14 giorni, mediante:

  1. Raccomandata (A/R): Compass Banca S.p.A. – DCQS c/o Ufficio Qualità Operativa, Via Caldera 21/D, 20153 Milano
  2. Telegramma: Compass Banca S.p.A. – DCQS c/o Ufficio Qualità Operativa,Via Caldera 21/D, 20153 Milano
  3. Posta elettronica: servizio.clientiCQ@compass.it
  4. Fax al numero: 02.48244797.

Se Compass ha già erogato il finanziamento, il soggetto deve procedere con la restituzione entro 30 giorni dall’invio della comunicazione di recesso di:

  • Importo richiesto
  • Oneri fiscali applicati al contratto
  • Interessi giornalieri maturati dalla data di erogazione del finanziamento alla data di restituzione.

Rimborso anticipato

In caso di rimborso anticipato, il contraente ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari agli interessi e ai costi dovuti per la vita residua del contratto stesso.

Come si misura l’indennizzo?

  • Massimo 1% dell’importo rimborsato in anticipo nel caso in cui la vita residua del contratto sia superiore a 12 mesi
  • Massimo 0,5% dell’importo rimborsato in anticipo se la vita residua del contratto è pari o inferiore a 12 mesi.

È comunque opportuno ricordare che l’indennizzo non può essere superiore all’importo degli interessi che il consumatore avrebbe pagato per la vita residua del contratto.

È richiesta la presenza di un coobbligato?

No, non è necessaria.

Calcola la tua cessione del quinto!

Preventivo gratuito e senza impegno

Tempi di erogazione cessione del quinto Compass

Quali sono i tempi di erogazione della cessione del quinto Compass?

Si consideri, infatti, che l’importo totale del credito viene erogato all’utente entro 60 giorni dalla data di rilascio del benestare da parte dell’ATC. Ovviamente, dalla cifra totale del credito viene decurtato l’importo destinato a estinguere altri debiti e/o prefinanziamenti, nel caso in cui siano presenti.

Delega di pagamento Compass

La delega di pagamento Compass è indirizzata ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche o private. Si tratta di una soluzione rilasciata grazie a una convenzione tra istituto di credito e datore di lavoro, che può anche rifiutarsi di concederla. A differenza della cessione del quinto, infatti, la delega di pagamento o doppio quinto è un atto discrezionale, non dovuto.

Ancora. La delega di pagamento può essere richiesta anche da chi ha già sottoscritto una cessione del quinto. In questo caso viene trattenuto un altro quinto dello stipendio. In casi particolari, inoltre, è possibile superare la soglia dei due quinti, purché le trattenute dovute non superino il 50% dello stipendio. La rata da pagare è costante e fissa per tutta la durata del finanziamento (che non si estende oltre i 120 mesi).

Come per la cessione del quinto Compass, anche in questo caso è possibile procedere con l’estinzione anticipata del finanziamento, recuperando gli interessi non maturati. Anche per la delega di pagamento la legge prevede le coperture assicurative a tutela del creditore dall’eventuale cessazione del servizio del dipendente (per qualsiasi causa) e dall’eventuale morte prima dell’estinzione del debito.

I pensionati non possono richiedere la delega di pagamento, dal momento che gli enti pensionistici non accettano la trattenuta della doppia rata sulla pensione.

Calcola la tua cessione del quinto!

Preventivo gratuito e senza impegno

La nostra opinione

Efficace, conveniente e soprattutto accessibile. Così è possibile definire la cessione del quinto Compass. Una soluzione che mette a disposizione di pensionati e dipendenti un prodotto flessibile, che non incide in modo negativo sul tenore di vita di chi ne fa richiesta.

Per realizzare piccoli e grandi progetti di vita, dall’acquisto di una nuova auto o per sostenere spese matrimoniali, la cessione del quinto Compass è senza dubbio una valida soluzione da tenere in considerazione.

Contatti

Sito Ufficiale: www.compass.it

APP MyCompass: Scaricabile da App Store, AppGallery e Google Play

Posta Elettronica Certificata (PEC): compass@pec.compassonline.it

Recapiti telefonici: 800 774 433

Fax: 02.721.32.374

Sede Legale: Compass Banca S.p.A – Via Caldera, 21 – 20153 – Milano

Fascicolo informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo

Calcola la tua cessione del quinto!

Preventivo gratuito e senza impegno

Rate this post
Cessione del quinto?
VERIFICA SE HAI I REQUISITI
Cessione del quinto?

Seleziona il tuo profilo e verifica se hai i requisiti per ottenerla

PensionatoDip. pubblicoDip. privato