Assicurazione Cessione Del quinto

Assicurazione Per La Cessione Del Quinto

Oggi parliamo dell’assicurazione per la cessione del quinto, il prestito destinato a pensionati, dipendenti pubblici, statali e privati. Prestito che si caratterista per la sua natura personale e non finalizzata. Sempre più persone ad oggi, ricorrono infatti a questa soluzione che garantisce liquidità per esigenze personali di varia natura. Come ad esempio? Le più diffuse sono:

Come ben sai, infatti, la cessione del quinto si caratterizza per una durata massima di dieci anni, ovvero 120 rate mensili. Il suo importo massimo è variabile, in base al reddito mensile percepito dal contraente. E quindi in maniera direttamente proporzionale allo stipendio o alla pensione percepita.

Per fare un esempio pratico di calcolo della cessione del quinto, è possibile dire che se un soggetto percepisce uno stipendio netto pari a 1.500€ al mese, la rata massima sarà di 300€. Rata che, prelevata ogni mese dallo stipendio/pensione dal datore di lavoro o dall’ente previdenziale, viene versata direttamente al soggetto creditore.

Compagnie Assicurative

In base al funzionamento della cessione del quinto, l’istituto bancario o finanziario che concede il credito è in linea teorica al riparo dal rischio di insolvenza da parte del soggetto che ha richiesto il prestito. E questo avviene perché la rata è corrisposta direttamente alla fonte. Risulta evidente, pertanto, che la cessione del quinto è uno strumento finanziario indispensabile. Soprattutto per coloro che sono stati segnalati come cattivi pagatori o che hanno subito un protesto, dal momento che spesso non riescono a ottenere altre forme di prestito.

In base a quanto prescritto dalla normativa in vigore, le parti coinvolte nel prestito (debitore e creditore) devono comunque essere tutelate. A garantire il rimborso, tutelando anche il soggetto che ha richiesto la cessione e la sua famiglia, intervengono le compagnie assicurative. Approfondiamo l’argomento.


Cessione del 5° (nuova convezione 2020).

Verifica gratuita con SMS: verifica se hai i requisiti per ottenerla e simula la rata

  1. Compila il modulo inserendo un numero di telefono valido;
  2. Attenzione: solo se il numero inserito è valido riceverai un SMS di conferma
  3. Completa la verifica

Normativa vigente

Parliamo quindi dell’assicurazione. Secondo quanto stabilito dall’articolo 54 del D.P.R. n. 180/1950, in una cessione del quinto l’assicurazione è obbligatoria. In realtà ad essere sottoscritte sono due assicurazioni:

  1. Assicurazione sulla vita
  2. Contro la possibile perdita dell’impiego.

Che cosa vuol dire questo? Semplicemente che i lavoratori devono sottoscrivere entrambe le polizze. I pensionati, invece, soltanto l’assicurazione sulla vita.

Potrebbe interessarti anche: Cessione del quinto senza assicurazione, clicca qui.

Ad onor del vero, ed è ormai una prassi comune, gli istituti bancari e finanziari propongono ai loro clienti delle polizze che possiamo definire “consigliate”. I contratti infatti, per legge, non possono essere emessi dallo stesso ente. Questo per evitare che possa esservi un evidente conflitto di interesse. Per ovviare a questo problema le finanziarie propongono ai clienti la sottoscrizione di polizze che vengono emesse da compagnie convenzionate.

È opportuno sottolineare, comunque, che il cliente non ha l’obbligo di accettare quanto proposto. E allo stesso tempo l’istituto bancario o finanziario non può esimersi, per legge, dall’accettare una polizza assicurativa che il cliente ha sottoscritto in proprio.

Polizza assicurativa

Ora fai attenzione a questo. Quando si decide di sottoscrivere una cessione del quinto è opportuno controllare quali sono le caratteristiche della polizza offerta, in relazione a:

Solo così, infatti, si possono confrontare le diverse soluzioni che ad oggi si trovano sul mercato.

I lavoratori dipendenti, in particolar modo, devono prestare grande attenzione alla natura della polizza contro il rischio di perdita dell’impiego che sottoscrivono al momento della firma del contratto del prestito.

Le soluzioni possibili vengono suddivise in due macro-categorie:

  1. A tutela del credito
  2. e quella per le eventuali perdite future.

Il meccanismo che sta alla base è, in apparenza, lo stesso. Questo prevede che:

Se il soggetto che usufruisce della cessione del quinto perde il lavoro (licenziamento senza giusta causa o fallimento dell’azienda), l’assicurazione paga all’istituto bancario o finanziario le rate rimanenti, fino a estinzione del prestito.

Bene. Passiamo adesso alla differenza sostanziale tra le polizze.

Polizze a rischio credito

Iniziamo subito con le cosiddette polizze rischio credito. In tal frangente l’istituto che eroga il credito mantiene il diritto di surroga verso il soggetto debitore.

Che cosa vuol dire questo? Semplicemente che l’assicurazione, dopo aver liquidato il prestito, può chiedere al debitore il rimborso di quanto versato.

Polizze perdite pecuniarie

Passiamo adesso alle polizze per le perdite pecuniarie. Queste ultime tutelano di più il debitore. E questo perché l’assicurazione si occupa di liquidare il debito fino a quando il soggetto non trova un nuovo lavoro.

Il debito, comunque, rimane a carico dell’assicurazione e il beneficiario non è chiamato a risponderne.

Assicurazione cessione del quinto

Come abbiamo appena visto, quando un lavoratore sottoscrive una cessione del quinto deve stare molto attento alla classificazione della polizza offerta. D’altro canto, come prescrivono le linee guida sia della Banca d’Italia che dell’Ivass (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) gli intermediari sono chiamati ad evidenziare il diritto di surroga e i suoi effetti. E anche vero, purtroppo, che ciò a volte non avviene.

Per completezza di argomento, ti ricordiamo che in caso di licenziamento per giusta causa o di dimissioni volontari, il diritto di rimborso decade. E nel caso di estinzione anticipata della cessione del quinto? In questo caso il debitore può riavere la parte di assicurazione non goduta in riferimento al periodo di ammortamento restante. Chiaramente la quota in questione sarà più alta se il debitore estingue il debito a inizio contratto. Al contrario, sarà più bassa se l’estinzione avviene quasi a scadenza naturale di contratto.

Costo assicurazione cessione del quinto

Costo Assicurazione Cessione Del QuintoQual è il costo dell’assicurazione in una cessione del quinto?

In realtà non vi è una risposta univoca, dal momento che il costo varia in base ad alcuni parametri.

Tra questi ricordiamo in particolar modo:

  • Età del soggetto richiedente (a età alta corrisponde minore aspettativa di vita)
  • Tipologia di azienda
  • Durata del prestito.

Questo ti piacerà sicuramente. Il costo dell’assicurazione fa parte del prezzo che l’istituto bancario o finanziario applica al prestito. Questo vuol dire che il cliente non è chiamato ad occuparsi anche del relativo calcolo.

Rate this post
Cessione del quinto?
VERIFICA SE HAI I REQUISITI